Trillizos Torres Pacheco al MIDAC – testo di Alfonso Caputo

7 Nov

¿Donde estamos? (Dove siamo?) dei Trillizos Torres Pacheco

Una domanda come questa non può prevedere un’unica risposta.

In questa domanda ci sono molte domande.

Sono i Trillizos Torres Pacheco, tre artisti che formano un collettivo autentico, tre gemelli che vivono da sempre uno accanto all’altro, che la pongono a se stessi ed agli altri.

La loro risposta è affidata ad una serie di lavori che sono stati realizzati proprio nel luogo dove vengono proposti per la prima volta.

È la loro prima volta in Italia. È la loro prima volta a Belforte del Chienti e sicuramente in questa domanda c’è il senso della loro produzione artistica degli ultimi mesi.

Hanno camminato ripercorrendo i passi di chi questo borgo lo ha creato e mantenuto vivo assorbendo le storie antiche e magiche di questo castello.

Hanno osservato e carpito i dettagli di ogni pietra che compone questo borgo.

Ne hanno estratto una risposta, la loro risposta alla domanda: dove siamo?

Simboli ed immagini.

Immagini che si fanno simboli nascendo dalla trasformazione operata dal loro talento di giovani artisti.

Simboli che si fanno immagini grazie al loro paziente lavoro fatto di tecnica eccellente e di notevole capacità creativa.

La risposta degli altri, se ad essi la domanda fosse rivolta, quale sarebbe?

Sarebbe il risultato delle lamentele che, da che mondo è mondo, accompagnano come litanie il camminare dell’essere umano o sarebbe meravigliata nello scoprire quanto hanno saputo vedere in questo luogo tre artisti ricchi di sensibilità e talento?

Ognuno è libero di scegliere e nella propria scelta ognuno rivela il suo essere più profondo.

Meglio sarebbe prendere tempo prima di dare una risposta.

Quanto meno il tempo necessario per entrare nel mondo di questo progetto dei Trillizos Torres Pacheco e per scoprire in che modo dei giovani, venuti da lontano, possono offrire nuove parole a risposte alle volte troppo scontate.

Essi hanno deciso di essere in un mondo dove la sensibilità, la cultura, l’arte e l’umanità hanno ancora un ruolo centrale e questa loro decisione si manifesta compiutamente in questo loro progetto.

Alfonso Caputo
Novembre 2017
Belforte del Chienti

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...